siti internet statici, dinamici, sistemi di e-commerce e B2B

Nella realizzazione di un sito internet aziendale ci si trova spesso a chiedersi: quali sono gli obiettivi del mio progetto web? quali gli strumenti adatti per raggiungerli?
Proviamo a suddividere i siti internet in tre tipologie per trovare la soluzione più adatta alle nostre esigenze.

Il sito statico: la porta d'ingresso per il web

sito staticoIl sito statico, o "sito vetrina", rappresenta la scelta entry-level per il mondo di internet.
L'economicità di realizzazione e un'interfaccia utente semplice ed intuitiva possono già esser sufficienti a raggiungere gli obiettivi di visibilità dell'azienda.
La gestione dei contenuti è affidata a chi ha realizzato il sito, non essendo presente un sistema CMS (content management system) che possa rendere autonomo il committente.
www.pilatesharmony.it

Il sito dinamico: l'importanza dell'autonomia negli aggiornamenti

sito dinamicoLa caratteristica fondamentale di questa tipologia di siti è la possibilità di essere autonomi nella gestione dei contenuti del sito (o di alcune parti di esso). Un'azienda con un catalogo prodotti in continua evoluzione, con l'esigenza di pubblicare le ultime novità in tempo reale, di comunicare eventi o di tenere aggiornata la lista rivenditori, trova nel sito dinamico la soluzione più adatta. Qui assume un ruolo fondamentale l'efficienza e la massima semplicità d'uso del CMS. Il Connector risponde pienamente a questi requisiti.
www.peavey.it

Il commercio elettronico

e-commerceUn sito dinamico che integri al suo interno la possibilità di selezionare i prodotti con la metafora del carrello e di acquistarli tramite diversi sistemi di pagamento online costituisce l'ingresso nel mondo dell'e-commerce. Rappresenta quindi una ulteriore evoluzione del sito dinamico, adatto all'azienda che si presenta come negozio virtuale.
www.perticarolinaurica.it